PUBG: l'emorragia di giocatori sembra inarrestabile


PUBG, al secolo Playerunknown's Battlegrounds, è sicuramente il titolo che ha scatenato la moda dei battle royale, grazie a un successo che sembrava inarrestabile. Poi è arrivata Epic Games con la modalità battle royale gratuita di Fortnite e, nel giro di pochi mesi ha cambiato completamente le carte in tavola, anche in virtù di alcuni errori di PUBG Corporation.

Al di là delle beghe legali tra i due sviluppatori, è impossibile non registrare la perdita di terreno di PUBG, che nel giro di pochi mesi ha bruciato (metaforicamente parlando) centinaia di migliaia di giocatori.

Il picco massimo di utenti si è registrato a gennaio 2018: 3.236.027. Quello di maggio 2018 è stato di quasi la metà: 1.861.002, con un calo costante nel corso dei mesi intercorsi.

Del resto anche i giocatori medi giornalieri sono passati dai 1.584.886,8 registrati a gennaio 2018, agli 843.218,6 di maggio 2018.

Insomma, parliamo sempre di una quantità di giocatori invidiabile, ma è chiaro che la situazione vada peggiorando di mese in mese. PUBG Corporation deve fare qualcosa: denunciare Epic Games e ammettere di non essere stata all'altezza non basta.

#PlayerUnknownsBattlegrounds #Fortnite #BattleRoyale

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle