ASUS fa inversione a U: addio AREZ, viva ROG. Effetto GPP

ASUS ha annunciato, un po' sottovoce, la fine del proprio marchio AREZ dedicato esclusivamente alle schede AMD. Sarà solo ROG il marchio per i prodotti da gioco, ora che il GeForce Partner Program è terminato

Il marchio ASUS AREZ è ufficialmente defunto. Dopo la fine del GeForce Partner Program di NVIDIA, ASUS fa marcia indietro e annuncia che utilizzerà il suo (ben più noto) marchio ROG, Republic of Gamers, anche per i prodotti AMD. Viva la Repubblica, insomma.

Sembra che, in fin dei conti, il GPP abbia portato svantaggi a tutte le parti coinvolte: a NVIDIA perché ha ricevuto molte critiche anche feroci, nonché ai partner di NVIDIA che hanno sottoscritto il programma perché hanno investito risorse per creare nuovi marchi (ad esempio, anche MSI Mech 2) che sono poi stati resi inutili. Le aziende partner si sono quindi ritrovate a spendere ingenti quantità di denaro per nulla - anche se, a onor del vero, se nessuno avesse accettato le condizioni di NVIDIA il problema non si sarebbe posto.

ASUS non ha mai fatto affermazioni precise circa la sua adesione al GPP, ma le tempistiche delle sue azioni (il lancio del marchio AREZ e la sua successiva dismissione) portano a dedurre che fosse parte del programma.

Il fatto che l'account Twitter di ASUS AREZ avesse solo 129 seguaci, come riporta TechPowerUp, fa ben capire quale avrebbe potuto essere l'impatto del GPP sulla concorrenza nel caso in cui non fosse stato dismesso: di contro, ASUS ROG ha quasi 600.000 seguaci.

Aggiornamento: ASUS ha smentito la dismissione del marchio AREZ, affermando che il profilo Twitter coinvolto non è ufficiale e che l'azienda ha già fatto richiesta a Twitter affinché venga rimosso. Il marchio AREZ, quindi, è destinato a rimanere.

#ASUS #Arez #ROG #Nvidia #GPP

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle