Lara Croft, Barbie e Alicia Vikander: al via le polemiche!


Manca meno di un mese al debutto sul grande schermo della “nuova” Lara Croft, ma le polemiche sono già tante, e molto accese.

Tomb Raider, diretto da Roar Uthaug, sta per arrivare nelle sale: si tratta del film ispirato al gioco reboot del 2013 Tomb Raider, in cui una giovane Lara armata di arco e frecce lotta per la sopravvivenza. L’attrice protagonista è Alicia Vikander, premio Oscar come migliore attrice non protagonista in The Danish Girl… ma non tutti sono rimasti soddisfatti da questa scelta.

La maggior parte delle critiche fanno riferimento a una mancata somiglianza fra l’attrice svedese e Lara Croft, oltre che a un generale senso di lontananza fra lo spirito e le atmosfere che la serie videoludica ha sempre veicolato. Le critiche, però, si basano esclusivamente sulle poche clip presenti in rete e sui trailer rilasciati – è indubbio, quindi, che non si possa formulare una vera e propria opinione sul cast e sul film senza prima aver assistito alla proiezione, e che la maggior parte delle polemiche si basino su prime impressioni e pregiudizi.

L’altra novità riguarda Barbie…Lara Croft! Stiamo parlando sempre della Lara interpretata dalla Vikander (la Barbie in questione presenta chiaramente le fattezze del suo volto). L’annuncio del pre-order della famosa bambola americana che stavolta veste i panni dell’archeologa dei videogiochi ha lasciato perplessi molti utenti in rete: troppo magra, troppo “Alicia” e troppo poco “Lara”, troppo lontana dalla saga di Tomb Raider.

Chi critica è solo attaccato al passato, pieno di pregiudizi!” sembra essere il contrattacco più popolare fra i sostenitori del film in uscita e della sua interprete. Devo ammettere che anch’io sono rimasta perplessa davanti al trailer del film così come all’annuncio di una Barbie a tema. Il motivo? Ecco, è proprio questo il punto: io non lo vedo. Forse un videogioco ben riuscito non ha bisogno di essere trasformato anche in un film ben riuscito. Forse Lara è un’eroina talmente iconica che rifarla, adattarla, rebootarla porta inevitabilmente a dissensi e disappunti. Per non parlare di un merchandising creato apposta per il rifacimento di un film che in inglese si definirebbe “pointless”. Nessun dubbio sulla qualità tecnica e artistica del film, tanto meno sull’interpretazione dell’attrice scelta, e nessun problema ad ammetterlo una volta assistito alla proiezione. Vedremo però se il dubbio più grande sparirà: perché?

Cosa ne pensate delle polemiche sorte ancora prima dell’uscita del film al cinema? Lo andrete a vedere?

#LaraCroft #TombRaider

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle