Microsoft – il possibile acquisto di Electronic Arts


È palese che il più grande problema di Microsoft, surclassato nelle vendite dalla rivale PlayStation 4, sia la scarsità di esclusive.Mentre la controparte di Sony ha annunciato esclusive di grande spessore, come The Last of Us 2, Spider-Man, God of War, Dreams e Detroit: Become Human, la casa di Redmond fatica a stare al passo, con esclusive sicuramente interessanti, ma non di attese dal grande pubblico come quelle Playstation. Troveremo, infatti, sulla console Microsoft titoli come Sea of Thieves, State of Decay 2 e Crackdown 3; mentre la cancellazione di Scalebound e Fable Legends non ha sicuramente aiutato le aspettative dei giocatori verso Xbox.

La promozione di Phil Spencer a Vice Presidente Esecutivo dovrebbe decretare un cambio di rotta della compagnia, che vorrebbe concentrarsi maggiormente sull’offerta di software ad utilizzo esclusivo.

Spencer sa di avere una bella patata bollente in mano, con sua stessa ammissione dichiarò lo scorso anno a Bloomberg:

La nostra capacità di creare contenuti deve essere uno dei nostri punti di forza. Non abbiamo sempre investito con lo stesso livello. Abbiamo attraversato alti e bassi per quanto riguarda gli investimenti.

I rumor che si succedono su una possibile acquisizione da parte di Microsoft di alcune software house vengono, appunto, sostenuti da questo cambio di guardia ai vertici: Spencer ha sempre considerato le esclusive di grande importanza per la vita di una console, ed è quello che tutti noi ci aspettiamo da lui: un investimento di Microsoft su tale fronte.

Negli ultimi mesi si sono succeduti molti nomi di software house a cui Microsoft potrebbe ambire, alcune voci sembrano ben poco credibili, ma il fatto che se ne parli fa intendere un certo movimento dell’azienda in tale direzione. Una fonte molto affidabile vicina a Microsoft ha dichiarato a Polygon che la software house sotto i riflettori sarebbe proprio Electronic Arts. Ci sono stati anche diversi rumor su altre case di sviluppo, come Valve e PUGB Corp., con cui Microsoft aveva firmato lo scorso anno un accordo di esclusività temporanea per lo sparatutto di enorme successo PlayerUnknow’s Battlegrounds.

Joost Van Dreunen ha dichiato a riguardo:

A questo punto, mi aspetto di sentire un annuncio di Microsoft molto, molto presto.

D’altronde l’acquisizione da parte di Microsoft di una software house come EA non sembrerebbe un’opzione del tutto irrealizzabile: infatti, il patrimonio della casa di Redmond si aggira verso i 130 miliardi di dollari, mentre quello di Electronic Arts è quotato sul mercato a 35 miliardi.

Ci impegneremo a tenervi aggiornati su eventuali sviluppi ma, nel frattempo, fateci sapere cosa ne pensate qui sotto nei commenti!

#acquisizione #electronicarts #esclusive #microsoft

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle